I Lievitati, Le Mie Ricette

MARITOZZI

Oggi parliamo del famoso Maritozzo.

Cos’è il maritozzo: storia e leggende del dolce romano
Molte sono le leggende e i racconti che ruotano attorno al maritozzo. Studiosi, poeti e artisti della tradizione romana si sono cimentati nel lodare lo squisito dolce.“Si racconta di come il maritozzo in passato venisse  donato dal ragazzo alla propria fidanzata il primo venerdì di marzo e che all’interno del suo cuore morbido fosse nascosto un anello o un’oggetto d’oro. In questa occasione il futuro marito prendeva l’appellativo canzonatorio di “maritozzo”.

Acqua, farina, lievito, zucchero, latte, uova e burro o olio. Un’antica ricetta fatta di ingredienti semplici, ma che promette di estasiare il palato di tutti. È il maritozzo, una pagnottella soffice, spaccata a metà e riempita di panna montata o di crema.

Ecco a voi la mia versione preferita!!!

ENJOY 😉

HO PRESO SPUNTO DA UNA RICETTA DI FABRIZIO FIORANI

INGREDIENTI PER CIRCA 10  PEZZI

Per il lievitino:

  • 80ml di acqua
  • 80 g farina W 320
  • 5 g lievito di birra fresco o 2g lievito disidratato

Per l’impasto:

  • Lievitino
  • 100 g uova
  • 120 g latte intero
  • 320 g farina W 320
  • 14 g miele
  • 60 g olio extravergine di oliva
  • 8 g sale
  • 4 g scorza d’arancia
  • 45 g zucchero semolato

Per spennellare:

  • un uovo e un cucchiaio di latte

Per il ripieno:

  • 360 g panna fresca
  • 36 g di zucchero
  • crema spalmabile a piacere

PROCEDIMENTO

  1. Con i primi 3 ingredienti formare un preimpasto/lievitino mescolandoli insieme, poi porlo in una ciotola coperta e fare raddoppiare (tempo: circa un’ora).
  2. Procedere poi con l’impasto, nella ciotola della planetaria porre insieme la farina con  lo zucchero e il miele. Iniziare a lavorare con il gancio e versare a filo le uova e il latte freddo. Aggiungere poi il lievitino e fare incordare. Una volta che la maglia glutinica si è formata iniziare ad aggiungere l’olio a poco a poco avendo l’accortezza di non aggiungerne altro prima che la quantità inserita non è stata assorbita totalmente dall’impasto.
    Infine aggiungere il sale e gli aromi. L’impasto si presenta bello morbido, ma si deve staccare molto bene dalle pareti della ciotola. Porre a puntare per un’ora a temperatura ambiente in un contenitore chiuso.
  3. Riporre il tutto il frigorifero per 12 ore.
  4. Trascorso questo tempo formare delle palline con l’impasto lievitato da 70 g l’una. Porle distanziate in una teglia antiaderente o foderata di carta forno e farle raddoppiare al coperto (tempo: circa 2ore).
  5. Spennellare i maritozzi con un composto formato da uova e latte.
  6. Io li ho cotti nel mio forno statico a 180°C per circa 18 minuti.
  7. Una volta che i maritozzi si saranno raffreddati tagliarli con un taglio al centro, senza arrivare fino in fondo, e farcirli prima con un po’ di crema spalmabile o crema pasticcera, poi con la panna montata con lo zucchero.  Spolverate con zucchero a velo, fate riposare in frigo per almeno 30 minuti e poi saranno pronti per essere divorati 😉
  8. Conservateli in frigo una volta farciti oppure congelateli senza farcitura.

Provate la ricetta e taggatemi… <3

Please follow and like us:
Per Info scrivi un e-mail
Instagram

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *